Il tema del mese: gennaio 2019

All’ incontro di RDB del mese di gennaio 2019 la nostra amica Valentina ci ha parlato della situazione delle donne nell’ industria cinematografica e dello spettacolo.

Nel 2018 hanno avuto luogo una serie di eventi di grande rilevanza mediatica che hanno il potenziale di produrre effetti concreti per quanto riguarda la visibilità delle donne e la parità di genere nel cinema e nei media. Innanzitutto il lancio, da parte di 300 personalità femminili di Hollywood, dell’azione Time’s Up, mirata a contrastare il sistema di molestie sessuali nell’ industria dell’ intrattenimento con la creazione di un fondo per il supporto legale e finanziario delle vittime. Poi una serie di momenti simbolici, come la sfilata in nero delle donne sul Red Carpet dei Golden Globes e il discorso di Frances McDormand il giorno degli Oscar con la richiesta dell’ adozione dell’ Inclusion Rider nel mondo cinematografico, ovvero di una clausola contrattuale che richiede che cast e crew di un film rispettino certi livelli di inclusione. L’industria del cinema infatti è ancora lontana dalla parità di genere, anzi recita, progetta, pensa, scrive e produce al maschile, relegando le donne a un ruolo secondario.

Su pressione del movimento 50/50 by 2020, un gruppo che mira alla realizzazione delle pari opportunità nel mondo del cinema, a Cannes 2018 si è arrivati alla firma di un protocollo per impegnare il festival a promuovere la parità di genere. L’ evento è stato accompagnato dalla marcia di 82 donne del cinema, tra cui Cate Blanchett, Ava DuVernay e Jane Fonda, che hanno sfilato silenziosamente sul red carpet di Cannes per rappresentare le 82 registe che hanno partecipato alla competizione ufficiale del festival dalla sua fondazione, a fronte dei 1645 registi maschi. Per dare un altro esempio di questa disparità, negli ultimi trenta anni l’ Italia ha presentato alla selezione dell’ Oscar per il miglior film in lingua straniera solo 3 film realizzati da donne. In Germania la situazione è appena migliore con 6 film di donne registe – uno di questi, Nirgendwo in Africa di Caroline Link, ha vinto nel 2003.

Il protocollo firmato a Cannes è stato poi adottato anche da quasi tutti i festival più importanti, Toronto, Locarno, Roma e, con un po’ di ritrosia e polemiche, Venezia. Berlino ha firmato a febbraio 2019, l’ultima edizione dello storico direttore Dieter Kosslick. Un’edizione che ha visto anche una giuria presieduta da Juliette Binoche e composta al 50% da donne, mentre circa il 47% dei film del concorso ufficiale avevano registe donne, tra cui il film di apertura, The Kindness of Strangers di Lone Scherfig.

Annunci
Galleria

WOMEN in E-MOTION – Convegno annuale ReteDonne e. V. 2018

Questa galleria contiene 40 immagini.

WOMEN in E-MOTION – le sfide quotidiane delle donne tra digitalizzazione e stereotipi mediatici Convegno annuale ReteDonne e. V. Berlino 1 dicembre 2018     copyright © Eleonora Cucina

Convegno annuale ReteDonne e. V. 2018. Berlino.

Il primo dicembre 2018 avrà luogo il convegno annuale di ReteDonne. L’edizione di quest’anno è stata organizzata a Berlino e prevede un programma folto dedicato al tema della digitalizzazione.

Petra Fantozzi (c) Women in E-motion.

 

Coordinato dalla Presidente di ReteDonne Lisa Mazzi, l’incontro vede la partecipazione di autorità locali quali la Consigliera affari sociali dell’ Ambasciata d’Italia a Berlino Susanna Schlein, la Presidente del COMITES Berlino Simonetta Doná e la Senatrice Laura Garavini. Interverranno  Vittorina Maestroni, Presidente del Centro Documentazione Donna della città di Modena, Delal Atmaca, CEO della Federazione di associazioni di donne migranti DAMIGRA, consulente presso il governo federale, Patrizia Molteni, giornalista e caporedattrice del Magazine italo-francese Focus In, presidente dell’associazione italo-francese “Italia in Rete” e dell’ associazione Emilia Romagna a Parigi, Maria Rosaria Di Nucci, ricercatrice senior presso la Freie Universität Berlino, e Chiara Sambuchi,  regista e documentarista.

A seguire le artiste Barbara Bernardi, Petra Fantozzi e Valentina Sartori mostrano un’ installazione nata da una riflessione coordinata sul tema dell’incontro di ReteDonne.

Cliccando qui si può visionare il programma per esteso: Programma incontro annuale ReteDonne 2018

PROSSIMO INCONTRO RDB!

Lunedì 19 novembre alle 18.30 al Caffé Einstein in Friederichstrasse 100.

OdG:
– Parleremo del convegno nazionale Rete Donne e.V., che si terrà quest’anno a Berlino il 1 dicembre!
– News sulla struttura del coordinamento berlinese
– Varie ed eventuali

Vi aspettiamo numerose!