Archivi categoria: Associazioni Italiane a Berlino

ARTEMISIA-Rete nuclei familiari italiani residenti in Germania con figli o familiari diversamente abili

Amelia Massetti, con il sostegno di ReteDonne Berlino, ha pensato di avviare ARTEMISIA, un progetto per una rete di nuclei familiari italiani residenti in Germania con figli o familiari diversamente abili.

Amelia e Lia

Amelia e Lia

Amelia si é trasferita a Berlino nel 1988, dove qualche mese prima della caduta del muro é nata sua figlia, Lia Nadine, una persona Down.

Da quel momento Amelia ha intrapreso un percorso di vita completamente diverso da quello che si immaginava: dopo vari tentativi di rientro in Italia, é rimasta  a Berlino, dove ha intrapreso diverse battaglie per l’integrazione della figlia nel contesto scolastico e lavorativo (attualmente Lia è assunta regolarmente come artista presso il Theater Thikwa).

Prima di trasferirsi a Berlino, Amelia ha lavorato a Roma:inizialmente nel Teatro per ragazzi (che organizzava tra le altre attività anche centri estivi e campi scuola in collaborazione con il comune di Roma), poi è diventata membro del direttivo dell’Arci Donna Nazionale, promuovendo diversi progetti a carattere culturale e politico per le donne che  volevano esserne promotrici  su tutto il territorio nazionale. Con questa associazione Amelia fondò  il primo centro Baby Sitter, volto a rendere visibile e riconoscibile la qualificazione del lavoro di questa  figura professionale.

L’idea di creare un centro per famiglie e nuclei familiari con persone diversamente abili in Germania, nasce dalla personale esperienza di Amelia, che nel corso degli anni si è trovata da sola a sostenere sua figlia Lia, nel tentativo di renderle la vita più integrata possibile nel tessuto sociale tedesco. Questo percorso ha comportato una serie di ulteriori difficoltà burocratiche e giuridiche dovute al fatto di essere straniera, e quindi connesse con leggi e regolamenti diversi da quelli italiani.

Avendo quindi acquisito una serie di capacità ed informazioni preziose per superare alcuni di questi ostacoli, tra gli obiettivi che Amelia vorrebbe raggiungere insieme alle persone che aderiscono ad ARTEMISIA, si elencano:

    • Il centro dovrebbe diventare un punto di riferimento per affrontare le problematiche quotidiane relative all’integrazione in ambito sociale, scolastico e lavorativo in Germania delle persone diversamente abili.
    •  Il centro potrebbe essere un valido appoggio nell’adempimento delle pratiche burocratiche necessarie al conseguimento dei sostegni sociali e i diritti   delle persone diversamente abili, e al reclutamento di personale qualificato italiano che possa andare incontro alle esigenze linguistiche e culturali differenti, favorendo lo sviluppo e l´autonomia delle persone.
    • Il centro potrebbe sviluppare progetti propri per individuare case famiglie con strutture  differenti al fine di contribuire a mantenere la soggettività della cultura italiana.
    •  In base alla disponibilità degli interessati, il centro potrebbe organizzare gruppi di incontro per la visita di eventi culturali, viaggi in Italia o visite tra i nuclei familiari presenti sul territorio tedesco.
    • Il centro vorrebbe diventare un’interlocutore politico in occasione dei dibattiti sul tema della disabilità a livello cittadino, federale e europeo.

 

Gli interessati possono risiedere in città diverse, ma i contatti verranno mantenuti tramite incontri mensili nelle varie città, corrispondenza elettronica e conferenze skype. Per maggiori informazioni www.artemisiaprojekt.de , su FB :Artemisia oppure scrivete a info@artemisiaprojekt.

Annunci

ELEZIONI CGIE 2015

Il 26 settembre 2015 si sono svolti i lavori dell’Assemblea Paese che in Germania é stata chiamata ad eleggere i 7 membri territoriali in occasione del rinnovo del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero.

L’Assemblea elettiva è composta dai membri del Com.It.Es., eletti o cooptati, regolarmente costituiti in Germania e i rappresentanti designati dalle associazioni delle comunità italiane, in numero non superiore al 30% dei componenti dei Com.It.Es. Il CGIE è l’organismo di rappresentanza delle comunità italiane all’estero presso tutte le istituzioni che pongono in essere politiche che interessano le comunità italiane all’estero.

ELEZIONI CGIE 2015 – COMUNICATO STAMPA

Qui un resoconto di Eleonora Cucina, vicepresidente di ReteDonne e.V. sulle elezioni: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.1694356284129926.1073741838.1554062648159291&type=3)

Ti piace Radio Colonia? L’occasione per dire la tua (entro il 19 marzo)

Recentemente il Ministero per l’Europa e per i Media del Land NRV ha bandito una consultazione online tra gli utenti della WDR (Westdeutscher Rundfunk) – emittente fra l’altro delle trasmissioni in lingua italiana di Radio Colonia – in vista del rinnovo, programmato per il prossimo autunno, del „WDR Gesetz“, ovvero della legge sull’emittente pubblica attualmente in vigore.In questo contesto potrebbe essere messa indiscussione l’esistenza della trasmissioni in lingua straniera.
Chi ritiene che la consultazione sia l’occasione per sottolineare anche l’importanza delle trasmissioni in lingua italiana (da lunedì a venerdì dalle ore 19.00 alle ore 20.00 sulla frequenza 103,3 MHz, http://www.funkhauseuropa.de/sendungen/radio_colonia) può partecipare alla consultazione cliccando sul seguente link: https://wdrgesetz.nrw.de
Non fatevi spaventare dalla  mole del questionario: in realtà basta rispondere alle domande 1 e 4 del tema “Angebot des WDR”.  Sarebbe utile se poteste evidenziare “l’insostituibile ruolo” delle trasmissioni in lingua straniera di Funkhaus Europa, Radio Colonia in primis.
 
Gefällt Ihnen Radio Colonia? Eine Gelegenheit, Ihre Meinung zu sagen (bis zum 19. März)
Das Ministerium für Europa und Medien des Landes NRW hat kürzlich eine Online-Umfrage gestartet, um den Hörern und Zuschauern des WDR angesichts der im Herbst stattfindenden Novellierung des WDR-Gesetzes die Möglichkeit zu geben, ihre Meinung über das Angebot des WDR zu äußern. In diesem Zusammenhang könnte das Bestehen der fremdsprachlichen Sendungen in Frage gestellt werden.
Wer diese Umfrage für eine gute Gelegenheit hält, die Bedeutung der Sendungen in italienischer Sprache von Funkhaus Europa zu unterstreichen, kann unter diesem Link daran teilnehmen: https://wdrgesetz.nrw.de
Bitte erschreckt nicht vor dem Umfang der Umfrage. Das Wichtigste ist, Frage N. 1 und N. 4 des Themas „Angebots des WDR“ zu beantworten. Es wäre schön, wenn Ihr  die unersetzbare Rolle der fremdsprachlichen Sendungen im Funkhaus Europa betonen würdet, insbesondere von Radiocolonia.
WDR Radio Colonia sendet von Montag bis Freitag von 19 bis 20 Uhr auf 103,3 MHZ oder als Livestream unterhttp://www.funkhauseuropa.de/sendungen/radio_colonia

VADEMECUM 2014 : Indirizzi Utili a Berlino

Il ComItEs ha voluto raccogliere in un unico vademecum la grande varietà di associazioni, blog o semplicemente gruppi che agiscono e lavorano sul territorio, riconoscendo ad essi non solo il ruolo di moltiplicatori, ma soprattutto il valore sociale che svolgono nel costruire relazioni e rapporti che sono alla base della società italo-tedesca berlinese. Vorremmo che sempre più soggetti si riferissero a questo strumento per conoscere il lavoro culturale, sociale, politico e istituzionale dei loro connazionali o rivolto ad essi.

Ci auspichiamo che ciò sia solo l‘inizio di una  proficua collaborazione tra il ComItEs e le tante iniziative esistenti. Siamo consapevoli che questa prima edizione non sia del tutto completa (per questo di seguito ne elenchiamo altre), che alcune realtà non siano state raggiunte dal nostro appello a partecipare, che molti progetti siano in essere e molti altri nasceranno. Invitiamo pertanto tutti a contattare il ComItEs per essere inseriti nelle prossime edizioni!

Vademecum 2014-0-1